Gli ultimi tre anni sono stati un punto di svolta per chi organizza eventi aziendali. La combinazione di bassi budget con la necessità di dare segnali di sobrietà hanno limitato moltissimo la quantità di eventi organizzati all’esterno della sede aziendale. Ne hanno certamente sofferto le location e tutte le aziende del comparto. Sono del tutto scomparse dal mercato molte società di organizzazione eventi classiche;  artisti prima gettonatissimi per le loro performance o testimonianze hanno visto ridurre di molto il numero delle giornate vendute.
Siamo alla fine di un ciclo ?
In Farmtraveller pensiamo di no e anzi ritieniamo che ci siano le basi per un ripensamento profondo dell’efficacia di questi strumenti di marketing. Alle tempeste non resistono le piante più alte ma quelle più flessibili e in questo caso la flessibilità ha il profilo di una organizzazione dell’evento in cui c’è più lavoro, più creatività, più equilibrio e meno “grandi firme”. Difficilmente si potrà pensare al futuro prossimo in termini di spettacolarizzazioni epocali, con hotel extra lusso ( peraltro spesso comprati alle peggiori condizioni commerciali e senza grandi riflessioni ) o con l’artista di moda ( quasi sempre sopravvalutato rispetto al valore medio delle sue performance ).

E’ tempo di cambiare, di lavorare sugli obiettivi e sui programmi per dare efficacia, ritmo e fluidità. L’esperienza di questi tre anni ha insegnato che un evento organizzato con cura e con equilibrio non necessità di location stellari o di cene di gala interminabili. L’esperienzialità nel team building ha insegnato a “sporcarsi le mani”, la tendenza ad organizzare all’interno dell’azienda quello che prima veniva localizzato in hotel prestigiosi ha fatto il resto…. Oggi molte società preferiscono non spostarsi dalal propria sede per celebrare un anniversario, per lanciare un prodotto o per allineare la forza vendita.
Ma non spostarsi non significa affatto lavorare sottotono; anzi, sono proprio queste le occasioni in cui è necessario dare il meglio in termini di qualità del programma, non potendosi permettere il lusso di affidare a una grande firma il risultato del proprio lavoro.

profingest MBA onlineSe prima tutti erano a caccia dell’ultima novità in termini di animazione, coinvolgimento, spettacolarizzazione…. oggi assistiamo ad un uso più intelligente delle risorse e nelle migliori operazioni ad una attenzione davvero particolare agli equilibri e alla focalizzazione sugli obiettivi.
Buona parte dei progetti su cui siamo coinvolti ( meeting aziendali, incentive, lanci di prodotto, team building ) vengono realizzati con queste prerogative, spesso all’interno dell’azienda e con grande soddisfazione. Se prima i nostri canali web avevano come principale fonte di accesso ” idee e suggerimenti per meeting aziendali ” oggi la keyword più cliccata è ” strategia eventi aziendali “. Anche in questo caso, l’aspetto premiante non è la ” moda”, il nuovo a tutti i costi, il “facciamolo strano” ma il “facciamolo bene”.

A nostro parere il mercato non si è fermato, ma la sua trasformazione è stata così radicale che non tutti ne riconoscono il nuovo profilo.
A noi invece piace da morire !